giovedì 23 ottobre 2014

Solo un "disastro" può salvarci


“Essere figli amati” è l'argomento guida di questa puntata di Cercatori di bellezza, rubrica che trae spunto dal libro di Alberto Degan. In studio Salvatore Filella, Nazzareno Pellegrini e Giorgio Del Panta. Sentiamo sempre parlare di crisi: cosa significa questa parola? Deriva dal Greco “Crisis” ed è un termine che significa discernimento, decisione importante da prendere: è la decisione che il medico prende quando deve decidere un intervento sull'ammalato. Anche Gesù quando arriva a farsi battezzare sul Giordano attraversa un momento di crisi: deve scegliere, prendere una decisione. Il Vangelo non ce ne parla. Arrivato a Nazzareth Gesù si apre una opportunità. Il termine disastro, usato comunemente per definire una catastrofe, una disgrazia, deriva da due termini latini: “dis” e “astro” che indica l’influsso sugli eventi un tempo attribuito agli astri; letteralmente è “il contrario degli astri”, contro le leggi del quotidiano, una stella che non segue l'orbita ma va al contrario. C'è un disastro quando le cosa vanno diversamente dal solito, ma oggi visto che la direzione delle cose è quella dell'egoismo, siccome la stella oggi è quella della rapina, dell'avidità, allora solo qualcosa che va al contrario può invertire la tendenza, solo un "dis-astro" può salvarci.

Ascolta la puntata:

Nessun commento:

Posta un commento

giovedì 23 ottobre 2014

Solo un "disastro" può salvarci


“Essere figli amati” è l'argomento guida di questa puntata di Cercatori di bellezza, rubrica che trae spunto dal libro di Alberto Degan. In studio Salvatore Filella, Nazzareno Pellegrini e Giorgio Del Panta. Sentiamo sempre parlare di crisi: cosa significa questa parola? Deriva dal Greco “Crisis” ed è un termine che significa discernimento, decisione importante da prendere: è la decisione che il medico prende quando deve decidere un intervento sull'ammalato. Anche Gesù quando arriva a farsi battezzare sul Giordano attraversa un momento di crisi: deve scegliere, prendere una decisione. Il Vangelo non ce ne parla. Arrivato a Nazzareth Gesù si apre una opportunità. Il termine disastro, usato comunemente per definire una catastrofe, una disgrazia, deriva da due termini latini: “dis” e “astro” che indica l’influsso sugli eventi un tempo attribuito agli astri; letteralmente è “il contrario degli astri”, contro le leggi del quotidiano, una stella che non segue l'orbita ma va al contrario. C'è un disastro quando le cosa vanno diversamente dal solito, ma oggi visto che la direzione delle cose è quella dell'egoismo, siccome la stella oggi è quella della rapina, dell'avidità, allora solo qualcosa che va al contrario può invertire la tendenza, solo un "dis-astro" può salvarci.

Ascolta la puntata:

Nessun commento:

Posta un commento