martedì 7 ottobre 2014

Rovigo conquista il derby contro il Petrarca e festeggia


Non mancano i motivi per fare festa a Linea di meta, come ha ricordato Andrea Nalio, ad inizio puntata, il primo motivo è la vittoria della Femi CZ Rugby Rovigo Delta che ha conquistato la  prima giornata di campionato contro i cugini Padovani ed il secondo motivo sono i 90 anni compiuti della radio italiana. Ospite della puntata, non tanto  per parlare di radio, ma piuttosto per parlare esclusivamente di rugby, il giornalista sportivo di “Rovigo Oggi”, Roberto Roversi. La vittoria del Rovigo, per 23 a 16,  è arrivata durante quello che è stato battezzato come  Veneto Derby Day che ha visto confrontarsi allo Stadio Battaglini, ben quattro formazioni: Rovigo e Padova e altre due squadre venete, Mogliano contro San Donà.  Il tutto per una "overdose" di palla ovale che ha sicuramente emozionato i tanti appassionati e sostenitori della città e della provincia. 
«Partire con una vittoria soprattutto nel derby è sempre un bel cominciare – ha detto Roversi – specialmente per una squadra come il Rovigo che ha dichiarato apertamente l'obiettivo di conquistare lo scudetto. Non è stato a mio avviso un derby di quelli indimenticabili, c'è stato un inizio veramente sfolgorante con due mete bellissime che però poi si sono perse nell'arco di una partita sostanzialmente modesta, lenta, con numerosi falli ed errori, facendo il gioco del Petrarca. Rovigo è invece una squadra che deve giocare in velocità dando ritmo alla propria manovra. Comunque Rovigo ha una buona squadra su cui lo staff tecnico può lavorare, anche se adesso è stato ridotto, con la partenza di De Rossi ed i problemi che ci sono verranno risolti sicuramente, credo a breve termine».  


Nessun commento:

Posta un commento

martedì 7 ottobre 2014

Rovigo conquista il derby contro il Petrarca e festeggia


Non mancano i motivi per fare festa a Linea di meta, come ha ricordato Andrea Nalio, ad inizio puntata, il primo motivo è la vittoria della Femi CZ Rugby Rovigo Delta che ha conquistato la  prima giornata di campionato contro i cugini Padovani ed il secondo motivo sono i 90 anni compiuti della radio italiana. Ospite della puntata, non tanto  per parlare di radio, ma piuttosto per parlare esclusivamente di rugby, il giornalista sportivo di “Rovigo Oggi”, Roberto Roversi. La vittoria del Rovigo, per 23 a 16,  è arrivata durante quello che è stato battezzato come  Veneto Derby Day che ha visto confrontarsi allo Stadio Battaglini, ben quattro formazioni: Rovigo e Padova e altre due squadre venete, Mogliano contro San Donà.  Il tutto per una "overdose" di palla ovale che ha sicuramente emozionato i tanti appassionati e sostenitori della città e della provincia. 
«Partire con una vittoria soprattutto nel derby è sempre un bel cominciare – ha detto Roversi – specialmente per una squadra come il Rovigo che ha dichiarato apertamente l'obiettivo di conquistare lo scudetto. Non è stato a mio avviso un derby di quelli indimenticabili, c'è stato un inizio veramente sfolgorante con due mete bellissime che però poi si sono perse nell'arco di una partita sostanzialmente modesta, lenta, con numerosi falli ed errori, facendo il gioco del Petrarca. Rovigo è invece una squadra che deve giocare in velocità dando ritmo alla propria manovra. Comunque Rovigo ha una buona squadra su cui lo staff tecnico può lavorare, anche se adesso è stato ridotto, con la partenza di De Rossi ed i problemi che ci sono verranno risolti sicuramente, credo a breve termine».  


Nessun commento:

Posta un commento