mercoledì 1 ottobre 2014

Rovigo si prepara al Derby Day


Terza puntata stagionale di Linea di Meta. Ospite in studio Paolo Romangnolo, giornalista del Gazzettino che già era stata intervistato da Andrea Nalio. Argomento di discussione la vittoria del Rovigo a Tblisi, in Georgia che ha dato alla squadra di Filippo Frati l'accesso alla Challenge Cup. Torna in Europa dopo un anno di assenza, con una prestazione convincente. Era una partita rischiosa : «in effetti dopo la partita di andata il vantaggio era esiguo. Poi di questa squadra non si sapeva quasi nulla a parte gli ottanta minuti visti al Battaglini. Però Rovigo è riuscito a sistemare qualcosa in queste due settimane sopratutto l'approccio alla partita e soprattutto grazie alla buona difesa. Quindi il primo obiettivo della stagione è stato raggiunto», ha detto Romangnolo. 
Domenica prossima inizia il campionato e sarà già Derby Day allo stadio Battaglini con una doppia sfida: Rovigo – Petrarca e Mogliano - San Donà. Sarà l'occasione di vedere due avversarie dirette in chiave play off della Femi CZ, ovvero Petrarca e Mogliano ed una possibile outsider, il San Donà che ha fatto degli ottimi acquisti in vista di questa stagione. «Il precampionato del Rovigo è stato buono perchè si è comportato bene con due avversarie di categoria superiore, Benetton e Zebre si sono chiusi con una vittoria e con una sconfittta molto onorevole e poi appunto l'accesso alla Challenge Cup grazie alla vittoria per 24 a 21 contro i Caucasians. E soprettotto con risposte incoraggianti sul piano del gioco. Rovigo che ha nella touche la sua arma migliore ed ha anche una maggiore solidità in mischia grazie a degli innesti di qualità. Per cui è un Rovigo che si affaccia al Derby Day con fiducia ed ottimismo. Siamo curiosi di vedere se in campionato la partenza sarà positiva così come lo è stata in campo europeo».  

Ascolta la puntata



Nessun commento:

Posta un commento

mercoledì 1 ottobre 2014

Rovigo si prepara al Derby Day


Terza puntata stagionale di Linea di Meta. Ospite in studio Paolo Romangnolo, giornalista del Gazzettino che già era stata intervistato da Andrea Nalio. Argomento di discussione la vittoria del Rovigo a Tblisi, in Georgia che ha dato alla squadra di Filippo Frati l'accesso alla Challenge Cup. Torna in Europa dopo un anno di assenza, con una prestazione convincente. Era una partita rischiosa : «in effetti dopo la partita di andata il vantaggio era esiguo. Poi di questa squadra non si sapeva quasi nulla a parte gli ottanta minuti visti al Battaglini. Però Rovigo è riuscito a sistemare qualcosa in queste due settimane sopratutto l'approccio alla partita e soprattutto grazie alla buona difesa. Quindi il primo obiettivo della stagione è stato raggiunto», ha detto Romangnolo. 
Domenica prossima inizia il campionato e sarà già Derby Day allo stadio Battaglini con una doppia sfida: Rovigo – Petrarca e Mogliano - San Donà. Sarà l'occasione di vedere due avversarie dirette in chiave play off della Femi CZ, ovvero Petrarca e Mogliano ed una possibile outsider, il San Donà che ha fatto degli ottimi acquisti in vista di questa stagione. «Il precampionato del Rovigo è stato buono perchè si è comportato bene con due avversarie di categoria superiore, Benetton e Zebre si sono chiusi con una vittoria e con una sconfittta molto onorevole e poi appunto l'accesso alla Challenge Cup grazie alla vittoria per 24 a 21 contro i Caucasians. E soprettotto con risposte incoraggianti sul piano del gioco. Rovigo che ha nella touche la sua arma migliore ed ha anche una maggiore solidità in mischia grazie a degli innesti di qualità. Per cui è un Rovigo che si affaccia al Derby Day con fiducia ed ottimismo. Siamo curiosi di vedere se in campionato la partenza sarà positiva così come lo è stata in campo europeo».  

Ascolta la puntata



Nessun commento:

Posta un commento