venerdì 16 marzo 2018

Le Giornate del FAI ci portano quest'anno alla scoperta di Crespino

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) di Rovigo quest’anno sceglie Crespino quale luogo da far conoscere ai polesani e non solo, durante le Giornate di Primavera che sono in programma sabato 24 e domenica 25 marzo. Per presentare questa edizione è tornata a trovarci a Ponte Radio, Chiara Tosini, capo delegazione FAI della Provincia di Rovigo ed assieme a lei in studio erano presenti il Sindaco di Crespino Angela Zambelli, il Consigliere di Crespino Luigi Dentello, Cinzia Malin della FIAB, (Federazione italiana Amici della Bicicletta) e Onofrio Labarbuta sempre del direttivo del Fai
«Crespino è un paese che merita di essere scoperto - ha affermato Chiara Tosini - ma anche riscoperto perché anche chi pensa di conoscerlo, grazie alle guide del Fai  che si presteranno in quei giorni, potranno conoscere delle cose di Crespino che non conoscono».

«Siamo particolarmente euforici ed entusiasti delle Giornate che si andranno a proporre - ha detto Angela Zambelli - il nostro comune si connota per essere il luogo di origine del mito di Fetonte, figlio di Apollo che chiese al padre di guidare il carro del Sole ma a causa della sua inesperienza, come sappiamo, perderà il controllo e sarà fatto precipitare nella piazza di Crespino. Oltre alla piazza bisogna dire che anche il simbolo del nostro comune è ispirato al mito di Fetonte. Mi sento di dire che queste sono iniziative importantissime che rendono particolare la vita politica di un amministratore, perché si tratta di fare conoscere i luoghi he sono la fonte della nostra cultura.  Quindi è un modo per avvalorare e dare un senso di appartenenza al territorio e quando si matura questo senso di appartenenza al territorio si sente la voglia ed il  desiderio di farlo conoscere anche agli altri. Ci sarà la possibilità di vedere anche due ville private: Villa Marzolla e Villa Longhi, ex villa Principe Pio Falcò. La prima delle due è caratterizzata dalla grande collezione di automobili di Giorgio Marzolla (questa però è riservata solo ai soci del FAI) che ne conosce in maniera approfondita la storia e le caratteristiche di ogni vettura».
Si potranno poi vedere Il Museo della Canonica, la settecentesca Chiesa arcipretale, il Museo delle acque,  il Museo di Garibaldi, il Muncipio, la Villa Pio Falcò. Questi luoghi saranno visitabili da tutti a partire dalle ore 10.00 sia di sabato che di domenica.

La Fiab di Rovigo collabora ormai da anni con il FAI in occasione delle giornate di Primavera: «Lo facciamo - ha detto Cinzia Malin - perchè condividiamo le stesse finalità del FAI  che sono quella di conoscere e valorizzare le realtà del nostro territorio. Noi aderiamo a modo nostro all'iniziativa perchè visitiamo i luoghi da visitare in bicicletta, perché andare in bicicletta permette di vedere più attentamente il territorio e di stare in salute con noi stessi. La partenza per gli amanti della bici è prevista per le ore 8.30 di domenica 25 marzo da Piazza di Vittorio Emanuele a Rovigo, dopo le iscrizioni,  e si raggiungerà la località di Crespino per visitare i luoghi proposti dal FAI».

Ascolta la puntata



Questa la locandina preparata dalla FIAB con il programma della giornata: 







Nessun commento:

Posta un commento

venerdì 16 marzo 2018

Le Giornate del FAI ci portano quest'anno alla scoperta di Crespino

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) di Rovigo quest’anno sceglie Crespino quale luogo da far conoscere ai polesani e non solo, durante le Giornate di Primavera che sono in programma sabato 24 e domenica 25 marzo. Per presentare questa edizione è tornata a trovarci a Ponte Radio, Chiara Tosini, capo delegazione FAI della Provincia di Rovigo ed assieme a lei in studio erano presenti il Sindaco di Crespino Angela Zambelli, il Consigliere di Crespino Luigi Dentello, Cinzia Malin della FIAB, (Federazione italiana Amici della Bicicletta) e Onofrio Labarbuta sempre del direttivo del Fai
«Crespino è un paese che merita di essere scoperto - ha affermato Chiara Tosini - ma anche riscoperto perché anche chi pensa di conoscerlo, grazie alle guide del Fai  che si presteranno in quei giorni, potranno conoscere delle cose di Crespino che non conoscono».

«Siamo particolarmente euforici ed entusiasti delle Giornate che si andranno a proporre - ha detto Angela Zambelli - il nostro comune si connota per essere il luogo di origine del mito di Fetonte, figlio di Apollo che chiese al padre di guidare il carro del Sole ma a causa della sua inesperienza, come sappiamo, perderà il controllo e sarà fatto precipitare nella piazza di Crespino. Oltre alla piazza bisogna dire che anche il simbolo del nostro comune è ispirato al mito di Fetonte. Mi sento di dire che queste sono iniziative importantissime che rendono particolare la vita politica di un amministratore, perché si tratta di fare conoscere i luoghi he sono la fonte della nostra cultura.  Quindi è un modo per avvalorare e dare un senso di appartenenza al territorio e quando si matura questo senso di appartenenza al territorio si sente la voglia ed il  desiderio di farlo conoscere anche agli altri. Ci sarà la possibilità di vedere anche due ville private: Villa Marzolla e Villa Longhi, ex villa Principe Pio Falcò. La prima delle due è caratterizzata dalla grande collezione di automobili di Giorgio Marzolla (questa però è riservata solo ai soci del FAI) che ne conosce in maniera approfondita la storia e le caratteristiche di ogni vettura».
Si potranno poi vedere Il Museo della Canonica, la settecentesca Chiesa arcipretale, il Museo delle acque,  il Museo di Garibaldi, il Muncipio, la Villa Pio Falcò. Questi luoghi saranno visitabili da tutti a partire dalle ore 10.00 sia di sabato che di domenica.

La Fiab di Rovigo collabora ormai da anni con il FAI in occasione delle giornate di Primavera: «Lo facciamo - ha detto Cinzia Malin - perchè condividiamo le stesse finalità del FAI  che sono quella di conoscere e valorizzare le realtà del nostro territorio. Noi aderiamo a modo nostro all'iniziativa perchè visitiamo i luoghi da visitare in bicicletta, perché andare in bicicletta permette di vedere più attentamente il territorio e di stare in salute con noi stessi. La partenza per gli amanti della bici è prevista per le ore 8.30 di domenica 25 marzo da Piazza di Vittorio Emanuele a Rovigo, dopo le iscrizioni,  e si raggiungerà la località di Crespino per visitare i luoghi proposti dal FAI».

Ascolta la puntata



Questa la locandina preparata dalla FIAB con il programma della giornata: 







Nessun commento:

Posta un commento