lunedì 25 aprile 2016

Ed ecco il GIC, più che un gruppo, una famiglia


Giovani in cammino è un gruppo nato da poco tempo ma in forte crescita, un gruppo di amici, una specie di famiglia allargata che conta già 62 iscritti. A presentarcelo, nel corso della rubrica "Ponte Radio", alcuni componenti, vale a dire Elisa Ramazzina, Roberto Pinato e Chiara Fonti.
«Siamo un gruppo che sta insieme ormai da due anni, ma l'8 gennaio di quest'anno abbiamo deciso di costituirci in associazione a tutti gli effetti - ha detto Elisa Ramazzina - ma noi non ci definiamo associazione ma famiglia perchè stiamo sempre insieme come una famiglia, non diamo assistenza ai disabili che compongono il nostro gruppo, ci chiamiamo Giovani anche se il gruppo comprende una larga fascia di età, perchè giovane lo si può essere ad ogni età, perchè è giovane colui che ha un cuore giovane».
I ragazzi che compongono il gruppo sono entrati a fare parte di questa realtà volontariamente: «nel nostro gruppo - ha detto Pinato - i ragazzi hanno la possibilità di svolgere delle attività con i loro famigliari che sono partecipi costantemente di quello che facciamo. Lo stare assieme è quello di dare un'autonomia alle persone disabili. Vogliamo fare capire che la disabilità non impedisce di camminare insieme, non fa paura ma è un trampolino che dà una spinta». Le attività svolte sono già state molte. Una delle prime è stata quella di trovarsi al bowling situato all'interno del cinema Cinergia di Rovigo per giocare insieme e poi al termine i ragazzi andavano a mangiare una pizza in compagnia. Guida spirituale del gruppo è don Gabriele Fantinati, parroco del Duomo.
Altre due attività organizzate di recente dal Gruppo Giovani in Cammino (Gic) sono state l'animazione della Via Crucis cittadina davanti alla chiesa della rotonda e lo spettacolo teatrale che ha avuto per protagonista il Teatro Insieme di Sarzano intitolato "Sior Tita Paron" e che ha avuto lo scopo di raccogliere dei fondi per permettere ai giovani di andare a Cracovia la prossima estate, alla Giornata Mondiale della Gioventù. Anche la via Crucis era stata organizzata in collaborazione con il Teatro Insieme di Sarzano ma ha avuto anche la partecipazione del Coro delle Voci Bianche del Conservatorio di Rovigo, diretti da Francesco Toso e con Giulia Pattaro soprano e Valentina Borgato e Mattia Pecoraro, ed il ballerino Roberto Filon, che con la sua danza ha riunito le varie stazioni della via crucis. Nella pausa musicale della puntata, i ragazzi del Gic hanno proposto il brano musicale che accompagna le loro attività ovvero la canzone di James Blunt, "Carry you home".
Per contattare il gruppo si può visitare la loro pagina Facebook e prossimamente il loro sito web: www.giovaniincammino.org. Una occasione per incontrarli dal vivo sarà il prossimo primo maggio, a San Pio X al Mercatino dei Ragazzi promosso dall'Associazione "Amici di Elena".

Ascolta la puntata:













Nessun commento:

Posta un commento

lunedì 25 aprile 2016

Ed ecco il GIC, più che un gruppo, una famiglia


Giovani in cammino è un gruppo nato da poco tempo ma in forte crescita, un gruppo di amici, una specie di famiglia allargata che conta già 62 iscritti. A presentarcelo, nel corso della rubrica "Ponte Radio", alcuni componenti, vale a dire Elisa Ramazzina, Roberto Pinato e Chiara Fonti.
«Siamo un gruppo che sta insieme ormai da due anni, ma l'8 gennaio di quest'anno abbiamo deciso di costituirci in associazione a tutti gli effetti - ha detto Elisa Ramazzina - ma noi non ci definiamo associazione ma famiglia perchè stiamo sempre insieme come una famiglia, non diamo assistenza ai disabili che compongono il nostro gruppo, ci chiamiamo Giovani anche se il gruppo comprende una larga fascia di età, perchè giovane lo si può essere ad ogni età, perchè è giovane colui che ha un cuore giovane».
I ragazzi che compongono il gruppo sono entrati a fare parte di questa realtà volontariamente: «nel nostro gruppo - ha detto Pinato - i ragazzi hanno la possibilità di svolgere delle attività con i loro famigliari che sono partecipi costantemente di quello che facciamo. Lo stare assieme è quello di dare un'autonomia alle persone disabili. Vogliamo fare capire che la disabilità non impedisce di camminare insieme, non fa paura ma è un trampolino che dà una spinta». Le attività svolte sono già state molte. Una delle prime è stata quella di trovarsi al bowling situato all'interno del cinema Cinergia di Rovigo per giocare insieme e poi al termine i ragazzi andavano a mangiare una pizza in compagnia. Guida spirituale del gruppo è don Gabriele Fantinati, parroco del Duomo.
Altre due attività organizzate di recente dal Gruppo Giovani in Cammino (Gic) sono state l'animazione della Via Crucis cittadina davanti alla chiesa della rotonda e lo spettacolo teatrale che ha avuto per protagonista il Teatro Insieme di Sarzano intitolato "Sior Tita Paron" e che ha avuto lo scopo di raccogliere dei fondi per permettere ai giovani di andare a Cracovia la prossima estate, alla Giornata Mondiale della Gioventù. Anche la via Crucis era stata organizzata in collaborazione con il Teatro Insieme di Sarzano ma ha avuto anche la partecipazione del Coro delle Voci Bianche del Conservatorio di Rovigo, diretti da Francesco Toso e con Giulia Pattaro soprano e Valentina Borgato e Mattia Pecoraro, ed il ballerino Roberto Filon, che con la sua danza ha riunito le varie stazioni della via crucis. Nella pausa musicale della puntata, i ragazzi del Gic hanno proposto il brano musicale che accompagna le loro attività ovvero la canzone di James Blunt, "Carry you home".
Per contattare il gruppo si può visitare la loro pagina Facebook e prossimamente il loro sito web: www.giovaniincammino.org. Una occasione per incontrarli dal vivo sarà il prossimo primo maggio, a San Pio X al Mercatino dei Ragazzi promosso dall'Associazione "Amici di Elena".

Ascolta la puntata:













Nessun commento:

Posta un commento