mercoledì 3 dicembre 2014

Parliamo di Rovigo e Nazionale con Roberto Roversi



E' tornato a trovarci a Linea di Meta, Roberto Roversi giornalista di RovigoOggi, per parlare del campionato di eccellenza e della nazionale di rugby, come sempre incalzato dalle domande di Andrea Nalio. «Rovigo non è al massimo della condizione – ha detto Roversi - lo si è visto anche con la Lazio prima della sosta internazionale ed anche a Viadana dove è stato bravo a portare a casa il risultato pur non disputando la sua miglire partita di questo scorcio di stagione e avendo giocato gli ultimi venti minuti in superiorità numerica. Quindi un Rovigo che sta bene anche se non benissimo e quindi la sosta europea potrebbe dare nuovi stimoli e una spinta al morale in vista della impegnativa sfida di Mogliano. Rovigo comunque che sta rispondendo alle attese della vigilia è in testa alla classifica ad un solo punto dal Calvisano, ma pare che le due formazioni che hanno dominato la scorsa stagione non stiano viaggiando al massimo dei giri». L'unica squadra che non aspetta le aspettativa sembra essere il Petrarca Padova che si trova al terzultimo posto: «Si penso che da anni il Petrarca non si trovasse in questa posizione della classifica però è anche vero che si trova a pochi punti dalla zona Play Off ma ha parecchie squadre davanti». Riguardo alla Nazionale invece Roversi afferma:«Credo che il problema della nazionale non sia il tecnico ma sia ben altro. L'Italia non è uscita benissimo dai test perchè l'Argentina incontrata dall'Italia era probabilmente la peggiore degli ultimi anni e contava molte assenze importanti ed anche il Sudafrica con cui abbiamo perso dignitosamente all'Euganeo era già stata sconfitto nei match contro Irlanda e Galles. Quindi l'Italia ne è uscita così così, con tutti i suoi pregi e difetti. Abbiamo una buona difesa ma non riusciamo ad andare in meta».

Ascolta la puntata



Nessun commento:

Posta un commento

mercoledì 3 dicembre 2014

Parliamo di Rovigo e Nazionale con Roberto Roversi



E' tornato a trovarci a Linea di Meta, Roberto Roversi giornalista di RovigoOggi, per parlare del campionato di eccellenza e della nazionale di rugby, come sempre incalzato dalle domande di Andrea Nalio. «Rovigo non è al massimo della condizione – ha detto Roversi - lo si è visto anche con la Lazio prima della sosta internazionale ed anche a Viadana dove è stato bravo a portare a casa il risultato pur non disputando la sua miglire partita di questo scorcio di stagione e avendo giocato gli ultimi venti minuti in superiorità numerica. Quindi un Rovigo che sta bene anche se non benissimo e quindi la sosta europea potrebbe dare nuovi stimoli e una spinta al morale in vista della impegnativa sfida di Mogliano. Rovigo comunque che sta rispondendo alle attese della vigilia è in testa alla classifica ad un solo punto dal Calvisano, ma pare che le due formazioni che hanno dominato la scorsa stagione non stiano viaggiando al massimo dei giri». L'unica squadra che non aspetta le aspettativa sembra essere il Petrarca Padova che si trova al terzultimo posto: «Si penso che da anni il Petrarca non si trovasse in questa posizione della classifica però è anche vero che si trova a pochi punti dalla zona Play Off ma ha parecchie squadre davanti». Riguardo alla Nazionale invece Roversi afferma:«Credo che il problema della nazionale non sia il tecnico ma sia ben altro. L'Italia non è uscita benissimo dai test perchè l'Argentina incontrata dall'Italia era probabilmente la peggiore degli ultimi anni e contava molte assenze importanti ed anche il Sudafrica con cui abbiamo perso dignitosamente all'Euganeo era già stata sconfitto nei match contro Irlanda e Galles. Quindi l'Italia ne è uscita così così, con tutti i suoi pregi e difetti. Abbiamo una buona difesa ma non riusciamo ad andare in meta».

Ascolta la puntata



Nessun commento:

Posta un commento