lunedì 22 settembre 2014

Blu Soccorso Lusia forma e recluta nuovi volontari



Il corso di primo soccorso di Blu Soccorso, in programma a ottobre, è lo spunto per una conversazione sul volontariato in questo ambito e su come la “cultura del soccorso” può migliorare la qualità della vita di tutti. Ospiti della seconda puntata di settembre sono Francesco Vallese, presidente dell’associazione, e Valentina Tienghi, volontaria impegnata a più livelli. 
Nata nel 2003, Blu Soccorso è un’associazione di volontariato puro, che offre servizi di trasporto per persone non autosufficienti, presidio a manifestazioni e interventi in convenzione con il 118. Tutto grazie all’impegno dei volontari. “Ci tengo a sottolinearlo – esordisce il presidente – Si tratta di un impegno totalmente gratuito, svolto mettendo a disposizione passione e tempo”. Cosa spinge i volontari? “Nel mio caso la passione, la sensazione di essere utili e anche, inizialmente, la paura di tutto ciò che era medico e sanitario, che ho voluto sfidare e vincere”. 
 La formazione è indispensabile per poter operare con mezzi e strumenti sanitari. “I volontari devono essere preparati a intervenire e comunicare efficacemente con il 118. I corsi di formazione richiedono studio e un test finale”. Si apprendono, insomma, competenze utili in generale e in molti contesti di vita. “Nella mia esperienza in associazione – dice Valentina – ho appreso soprattutto la cultura del soccorso”. Cultura del soccorso significa consapevolezza delle conoscenze di base, che spesso fanno la differenza tra salvare una vita o meno in un contesto di emergenza, ma anche in molte situazioni di vita quotidiana. Il corso di primo soccorso si terrà quest’autunno nella sede di Blu Soccorso a Lusia. Per maggiori informazioni, è possibile chiamare il numero 340/8761800 o scrivere una e-mail a info@blusoccorsolusia.it.

Nessun commento:

Posta un commento

lunedì 22 settembre 2014

Blu Soccorso Lusia forma e recluta nuovi volontari



Il corso di primo soccorso di Blu Soccorso, in programma a ottobre, è lo spunto per una conversazione sul volontariato in questo ambito e su come la “cultura del soccorso” può migliorare la qualità della vita di tutti. Ospiti della seconda puntata di settembre sono Francesco Vallese, presidente dell’associazione, e Valentina Tienghi, volontaria impegnata a più livelli. 
Nata nel 2003, Blu Soccorso è un’associazione di volontariato puro, che offre servizi di trasporto per persone non autosufficienti, presidio a manifestazioni e interventi in convenzione con il 118. Tutto grazie all’impegno dei volontari. “Ci tengo a sottolinearlo – esordisce il presidente – Si tratta di un impegno totalmente gratuito, svolto mettendo a disposizione passione e tempo”. Cosa spinge i volontari? “Nel mio caso la passione, la sensazione di essere utili e anche, inizialmente, la paura di tutto ciò che era medico e sanitario, che ho voluto sfidare e vincere”. 
 La formazione è indispensabile per poter operare con mezzi e strumenti sanitari. “I volontari devono essere preparati a intervenire e comunicare efficacemente con il 118. I corsi di formazione richiedono studio e un test finale”. Si apprendono, insomma, competenze utili in generale e in molti contesti di vita. “Nella mia esperienza in associazione – dice Valentina – ho appreso soprattutto la cultura del soccorso”. Cultura del soccorso significa consapevolezza delle conoscenze di base, che spesso fanno la differenza tra salvare una vita o meno in un contesto di emergenza, ma anche in molte situazioni di vita quotidiana. Il corso di primo soccorso si terrà quest’autunno nella sede di Blu Soccorso a Lusia. Per maggiori informazioni, è possibile chiamare il numero 340/8761800 o scrivere una e-mail a info@blusoccorsolusia.it.

Nessun commento:

Posta un commento