lunedì 10 aprile 2017

"I pungiglioni" Carlo e Giorgio pungono anche la radio

L’autoironia è l’unica arma che può consentire al Polesine di uscire dalle sue nebbie e dalla sua tristezza. Ne sono convinti Carlo Cavriani e Joshua H. O’ Stee (al secolo Giorgio U. Osti) che con il loro libro “I pungiglioni di campanili, nebbie e spritz” cercano di strappare qualche sorriso alla gente che abita tra i due fiumi. Carlo Cavriani è a capo della redazione del Carlino di Rovigo mentre Giorgio è un “poeta crepuscolare con un forte senso dell’umorismo”.
Ed è grazie a questo connubio che da diverso tempo sulla prima pagina del quotidiano locale trova spazio un pensiero di Giorgio Osti. Un pensiero ispirato ad un fatto di cronaca realmente accaduto nel nostro territorio o che in qualche modo avrebbe potuto accadere. Una puntura satirica che qualche volta fa un po’ male a chi la subisce e non è dotato di un pizzico di autoironia appunto. Adesso queste uscite tra il poetico ed il satirico sono state raccolte in un libretto molto carino anche da vedere e conservare. E già dalla copertina traspare la loro comicità ed autoironia: “abbiamo realizzato queste foto in pomeriggio assolato d’estate – racconta Carlo – grazie ad una idea della fotografa rodigina Elide Cataldo. Giorgio e Carlo sono ospiti questa settimana della rubrica “Ponte Radio” e ci parlano di questa loro simpatica collaborazione. Il libro poi è arricchito dalla prefazione di Claudio Bisio, che aveva già curato la prefazione di un altro libro di Giorgio. «Con una frase sola – dice Giorgio Osti – Bisio ha sintetizzato bene il nostro rapporto, ha scritto infatti: Carlo Joshua H. O’Stee, grazie a te mi sento finalmente meno solo nell’universo dei pirla. Fatico ancora a decifrarla ma mi sembra significativa». «Nel nostro libro abbiamo cercato di analizzare i fatti di cronaca, allargando il più possibile lo spettro della comicità. Purtroppo tante volte la nostra città e provincia non offrono tantissimi spunti, per cui alcune sono state romanzate dal nulla». In queste settimana stanno facendo il giro del Polesine con una serie di presentazioni. Il 20 aprile saranno ad Arquà Polesine, il 28 all’agriturismo Valgrande a Runzi, il 29 alla biblioteca di Porto Viro. Inoltre è possibile seguirli attraverso la loro pagina su Facebook.

Ascolta la puntata:


Grazie Giorgio e Carlo del regalo addirittura "impacchettato"!!!

Nessun commento:

Posta un commento

lunedì 10 aprile 2017

"I pungiglioni" Carlo e Giorgio pungono anche la radio

L’autoironia è l’unica arma che può consentire al Polesine di uscire dalle sue nebbie e dalla sua tristezza. Ne sono convinti Carlo Cavriani e Joshua H. O’ Stee (al secolo Giorgio U. Osti) che con il loro libro “I pungiglioni di campanili, nebbie e spritz” cercano di strappare qualche sorriso alla gente che abita tra i due fiumi. Carlo Cavriani è a capo della redazione del Carlino di Rovigo mentre Giorgio è un “poeta crepuscolare con un forte senso dell’umorismo”.
Ed è grazie a questo connubio che da diverso tempo sulla prima pagina del quotidiano locale trova spazio un pensiero di Giorgio Osti. Un pensiero ispirato ad un fatto di cronaca realmente accaduto nel nostro territorio o che in qualche modo avrebbe potuto accadere. Una puntura satirica che qualche volta fa un po’ male a chi la subisce e non è dotato di un pizzico di autoironia appunto. Adesso queste uscite tra il poetico ed il satirico sono state raccolte in un libretto molto carino anche da vedere e conservare. E già dalla copertina traspare la loro comicità ed autoironia: “abbiamo realizzato queste foto in pomeriggio assolato d’estate – racconta Carlo – grazie ad una idea della fotografa rodigina Elide Cataldo. Giorgio e Carlo sono ospiti questa settimana della rubrica “Ponte Radio” e ci parlano di questa loro simpatica collaborazione. Il libro poi è arricchito dalla prefazione di Claudio Bisio, che aveva già curato la prefazione di un altro libro di Giorgio. «Con una frase sola – dice Giorgio Osti – Bisio ha sintetizzato bene il nostro rapporto, ha scritto infatti: Carlo Joshua H. O’Stee, grazie a te mi sento finalmente meno solo nell’universo dei pirla. Fatico ancora a decifrarla ma mi sembra significativa». «Nel nostro libro abbiamo cercato di analizzare i fatti di cronaca, allargando il più possibile lo spettro della comicità. Purtroppo tante volte la nostra città e provincia non offrono tantissimi spunti, per cui alcune sono state romanzate dal nulla». In queste settimana stanno facendo il giro del Polesine con una serie di presentazioni. Il 20 aprile saranno ad Arquà Polesine, il 28 all’agriturismo Valgrande a Runzi, il 29 alla biblioteca di Porto Viro. Inoltre è possibile seguirli attraverso la loro pagina su Facebook.

Ascolta la puntata:


Grazie Giorgio e Carlo del regalo addirittura "impacchettato"!!!

Nessun commento:

Posta un commento