lunedì 17 novembre 2014

L'amore per gli amici a quattro zampe



L’abbandono e il maltrattamento degli animali sono fenomeni ancora presenti, ma è cresciuta la sensibilità dei cittadini e l’attenzione verso i randagi. 
Ne parliamo nella seconda puntata novembrina di Radio Volontariato con la Lega del Cane di Rovigo, che ci regala una buona notizia: quest’anno quasi il 100% dei cani arrivati al loro “rifugio” per randagi è stato dato in adozione a una nuova famiglia. Ai nostri microfoni Isabella, presidente dell’associazione, e Luca, volontario di lunga data. 
La sezione rodigina della Lega nazionale per la difesa del cane gestisce il canile intercomunale di Fenil del Turco, che accoglie decine di randagi o animali abbandonati provenienti da 46 comuni polesani, in attesa di essere adottati da una nuova famiglia. 
I volontari non si occupano solo della gestione dei cani, ma anche dell’organizzazione di eventi, della promozione attraverso il sito web www.legadelcanerovigo.com e la pagina Facebook, il coordinamento del gruppo. Ognuno partecipa in base alle proprie attitudini. “Sono entrato in contatto con la Lega del Cane perché cercavo un cane – racconta Luca -. Mi ha consigliato di rivolgermi a loro il mio veterinario. Nel 2010 sono tornato per fare un’adozione a distanza al posto della solita bomboniera. Mi sono innamorato prima di Bariano, il cane che ho adottato a distanza, poi della struttura”. 
Isabella, che da alcuni anni guida l’associazione, ci racconta la crescita inarrestabile del gruppo iniziale: “Nel 2007, quando sono arrivata, l’associazione aveva 29 soci. Oggi sono oltre 200”. Oggi la Lega del Cane è tra le associazioni più organizzate e strutturate in provincia di Rovigo e la sua struttura è tra le migliori in Italia. Felice anche il dato sulle adozioni: “Quest’anno quasi tutti i cani arrivati sono andati in adozione”. Nel frattempo, è cambiato anche il fenomeno randagismo, non più legato ai semplici abbandoni, ma a nuovi fenomeni come i “raccoglitori seriali”. 
Sono persone, spiega Isabella, che spesso vivono in condizioni di disagio sociale e tengono decine di cani in casa, in pessime condizioni. E’ un volontariato, racconta Luca, dalle emozioni forti. Conferma Isabella: “Il momento più bello? E’quando vedo gli animali andare via”. La puntata è condotta come sempre da Francesco Casoni e Giulia Martello del Csv di Rovigo.
Ascolta la puntata






Nessun commento:

Posta un commento

lunedì 17 novembre 2014

L'amore per gli amici a quattro zampe



L’abbandono e il maltrattamento degli animali sono fenomeni ancora presenti, ma è cresciuta la sensibilità dei cittadini e l’attenzione verso i randagi. 
Ne parliamo nella seconda puntata novembrina di Radio Volontariato con la Lega del Cane di Rovigo, che ci regala una buona notizia: quest’anno quasi il 100% dei cani arrivati al loro “rifugio” per randagi è stato dato in adozione a una nuova famiglia. Ai nostri microfoni Isabella, presidente dell’associazione, e Luca, volontario di lunga data. 
La sezione rodigina della Lega nazionale per la difesa del cane gestisce il canile intercomunale di Fenil del Turco, che accoglie decine di randagi o animali abbandonati provenienti da 46 comuni polesani, in attesa di essere adottati da una nuova famiglia. 
I volontari non si occupano solo della gestione dei cani, ma anche dell’organizzazione di eventi, della promozione attraverso il sito web www.legadelcanerovigo.com e la pagina Facebook, il coordinamento del gruppo. Ognuno partecipa in base alle proprie attitudini. “Sono entrato in contatto con la Lega del Cane perché cercavo un cane – racconta Luca -. Mi ha consigliato di rivolgermi a loro il mio veterinario. Nel 2010 sono tornato per fare un’adozione a distanza al posto della solita bomboniera. Mi sono innamorato prima di Bariano, il cane che ho adottato a distanza, poi della struttura”. 
Isabella, che da alcuni anni guida l’associazione, ci racconta la crescita inarrestabile del gruppo iniziale: “Nel 2007, quando sono arrivata, l’associazione aveva 29 soci. Oggi sono oltre 200”. Oggi la Lega del Cane è tra le associazioni più organizzate e strutturate in provincia di Rovigo e la sua struttura è tra le migliori in Italia. Felice anche il dato sulle adozioni: “Quest’anno quasi tutti i cani arrivati sono andati in adozione”. Nel frattempo, è cambiato anche il fenomeno randagismo, non più legato ai semplici abbandoni, ma a nuovi fenomeni come i “raccoglitori seriali”. 
Sono persone, spiega Isabella, che spesso vivono in condizioni di disagio sociale e tengono decine di cani in casa, in pessime condizioni. E’ un volontariato, racconta Luca, dalle emozioni forti. Conferma Isabella: “Il momento più bello? E’quando vedo gli animali andare via”. La puntata è condotta come sempre da Francesco Casoni e Giulia Martello del Csv di Rovigo.
Ascolta la puntata






Nessun commento:

Posta un commento