martedì 6 giugno 2017

Da dieci anni offrono aiuti e sorrisi all'Africa

“Smile Africa” associazione di volontariato rodigina che sostiene attivamente progetti di aiuto al popolo africano, ha da poco festeggiato i suoi primi dieci anni di attività. Nella nostra rubrica Ponte Radio, condotta da Roberto Giannese,  abbiamo avuto il piacere di ospitare il suo presidente e fondatore Gianni Andreoli (nella foto)che ci ha anche parlato dei progetti in corso d’opera. «In questi anni si sono alternati tantissimi volontari – ha detto Gianni – alcuni sono rimasti, molti per vari motivi hanno dovuto lasciare l’associazione.
Attualmente abbiamo parecchi giovani ed altri volontari che rappresentano le radici forti di questa associazione. Molti fanno esperienza qui in Italia, altri in Africa.  Siamo sempre però alla ricerca di nuovi volontari che ci possano sostenere nelle nostre attività. Fare volontariato è gioia, è un piacere, un divertimento». Recentemente hanno presentato alla stampa un importante progetto di recupero di un orfanotrofio in Tanzania. «Non siamo i salvatori dell’Africa, non lo sarà nessuno – dice Gianni – siamo solo la piccola goccia nell’oceano come diceva Madre Teresa, ma ogni goccia che cade è utile per creare un mondo nuovo per aiutare queste popolazioni, soprattutto i giovani a rimanere nel loro territorio, affinché possano innamorarsi del loro territorio e possano collaborare per un futuro migliore. Smile Africa in questi dieci anni ha attivato progetti in Brasile, Mozambico, Burundi, in Etiopia ed in Congo recentemente hanno presentato un progetto in Tanzania che ha trovato il supporto del Caaf della CGIL di Rovigo. «In Tanzania abbiamo trovato una situazione stabile con il supporto del governo locale che ha accettato il nostro progetto, perché quando si fanno dei progetti, l’errore più grosso che si può fare è realizzare delle cattedrali del deserto, delle cose che non sono accettate che non servono. I progetti che si devono realizzare sono quelli che rispondono alla necessità, ai bisogni delle popolazioni locali. Il progetto che andremo a realizzare è la Casa del Sorriso. Si tratta del recupero di un vecchio orfanotrofio. Abbiamo già fatto la fase progettuale adesso da luglio a novembre inizieremo i lavori con dei volontari che andranno a lavorare in Africa. Il centro si trova a circa 70 km dalla capitale. Quando inizia la stagione delle piogge diventa anche da raggiungere. Altri progetti attivi attualmente sono il progetto “Costruiamo insieme strumenti di autonomia” assieme al Comune di Rovigo e alla Regione Veneto.  Ed infine il progetto “Solidarietà in scena” avviato assieme al CSV di Rovigo che permette a ragazzi normodotati, anziani e disabili di svolgere attività di teatro. Per contattare l’associazione Smile Africa c’è un sito web: www.smileafrica.it ed una pagina Facebook. Per sostenere l’associazione tramite la donazione del 5x1000, il Codice Fiscale da indicare è il seguente: 01330220292.

Ascolta la puntata
Qui sotto il volantino promozionale dell'Associazione Smile Africa




Nessun commento:

Posta un commento

martedì 6 giugno 2017

Da dieci anni offrono aiuti e sorrisi all'Africa

“Smile Africa” associazione di volontariato rodigina che sostiene attivamente progetti di aiuto al popolo africano, ha da poco festeggiato i suoi primi dieci anni di attività. Nella nostra rubrica Ponte Radio, condotta da Roberto Giannese,  abbiamo avuto il piacere di ospitare il suo presidente e fondatore Gianni Andreoli (nella foto)che ci ha anche parlato dei progetti in corso d’opera. «In questi anni si sono alternati tantissimi volontari – ha detto Gianni – alcuni sono rimasti, molti per vari motivi hanno dovuto lasciare l’associazione.
Attualmente abbiamo parecchi giovani ed altri volontari che rappresentano le radici forti di questa associazione. Molti fanno esperienza qui in Italia, altri in Africa.  Siamo sempre però alla ricerca di nuovi volontari che ci possano sostenere nelle nostre attività. Fare volontariato è gioia, è un piacere, un divertimento». Recentemente hanno presentato alla stampa un importante progetto di recupero di un orfanotrofio in Tanzania. «Non siamo i salvatori dell’Africa, non lo sarà nessuno – dice Gianni – siamo solo la piccola goccia nell’oceano come diceva Madre Teresa, ma ogni goccia che cade è utile per creare un mondo nuovo per aiutare queste popolazioni, soprattutto i giovani a rimanere nel loro territorio, affinché possano innamorarsi del loro territorio e possano collaborare per un futuro migliore. Smile Africa in questi dieci anni ha attivato progetti in Brasile, Mozambico, Burundi, in Etiopia ed in Congo recentemente hanno presentato un progetto in Tanzania che ha trovato il supporto del Caaf della CGIL di Rovigo. «In Tanzania abbiamo trovato una situazione stabile con il supporto del governo locale che ha accettato il nostro progetto, perché quando si fanno dei progetti, l’errore più grosso che si può fare è realizzare delle cattedrali del deserto, delle cose che non sono accettate che non servono. I progetti che si devono realizzare sono quelli che rispondono alla necessità, ai bisogni delle popolazioni locali. Il progetto che andremo a realizzare è la Casa del Sorriso. Si tratta del recupero di un vecchio orfanotrofio. Abbiamo già fatto la fase progettuale adesso da luglio a novembre inizieremo i lavori con dei volontari che andranno a lavorare in Africa. Il centro si trova a circa 70 km dalla capitale. Quando inizia la stagione delle piogge diventa anche da raggiungere. Altri progetti attivi attualmente sono il progetto “Costruiamo insieme strumenti di autonomia” assieme al Comune di Rovigo e alla Regione Veneto.  Ed infine il progetto “Solidarietà in scena” avviato assieme al CSV di Rovigo che permette a ragazzi normodotati, anziani e disabili di svolgere attività di teatro. Per contattare l’associazione Smile Africa c’è un sito web: www.smileafrica.it ed una pagina Facebook. Per sostenere l’associazione tramite la donazione del 5x1000, il Codice Fiscale da indicare è il seguente: 01330220292.

Ascolta la puntata
Qui sotto il volantino promozionale dell'Associazione Smile Africa




Nessun commento:

Posta un commento